"Guidare il passato
verso il futuro"
Federato Asi dal 2008

CLASSIFICAZIONE DI VEICOLO STORICO E COLLEZIONISTICO


In base al Decreto Ministeriale del 17/12/2009 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19/3/2010, le condizioni per classificare d’interesse storico e collezionistico un autoveicolo o motoveicolo, comportano l’ottenimento del CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA.

Presupposti di tale certificazione sono, la data di costruzione o di prima immatricolazione che deve essere precedente di almeno 20 anni dalla  data della richiesta, e  l’iscrizione in uno dei registri nazionali ASI, FMI, Storico Lancia, Italiano Fiat, Italiano Alfa Romeo, così come previsto dall’art.60 comma 4 del Codice della Strada.

L’ottenimento del certificato dai suddetti registri è subordinato allo stato di preservazione dei veicoli ed all’originalità degli stessi, che devono conservare le originarie caratteristiche costruttive previste all’atto della loro costruzione, fermo restando l’obbligo di essere equipaggiati con i dispositivi funzionali previsti dalle norme vigenti.

La dotazione di eventuali accessori previsti all’epoca in cui l’autoveicolo è stato costruito non pregiudica l’originalità dello stesso, vale comunque il principio che qualsiasi cambiamento relativo agli allestimenti di serie deve essere egualmente storicizzato e quindi spetta al proprietario del veicolo l’onere probatorio attraverso specifica documentazione.

IL CERTIFICATO DI RILEVANZA STORICA E COLLEZIONISTICA  è l’unico e solo documento riconosciuto dallo Stato al fine di qualificare un veicolo come storico, indipendentemente dal fatto che abbia anche più di 30 anni.

Esso viene richiesto dalla maggior parte delle Compagnie assicurative per l’ottenimento di condizioni agevolate e vale anche, nelle Regioni ove sia previsto, ad ottenere particolari benefici fiscali come l’esenzione dalla tassa di proprietà per i veicoli costruiti dai 20 ai 30 anni, mentre per quelli con oltre 30 anni di anzianità tale esenzione è automatica, in quanto prevista dalla legge dello Stato.

Il CERTIFICATO D’IDENTITA’ o OMOLOGAZIONE ASI ha solo ed esclusivamente valore in seno all’ASI stessa, e certifica l’assoluta e totale originalità del veicolo sulla base del codice tecnico internazionale FIVA.

E’ quindi un riconoscimento di assoluta rilevanza che è particolarmente utile per una stima del valore del veicolo che ne è dotato  e lo abilita inoltre a partecipare alle manifestazioni ufficiali e nazionali previste a calendario ASI.

 

 

Tags

Club Bologna Autostoriche

Via Petronio Fancelli, 5, Bologna - 40133
bolognautostoriche@libero.it

Segreteria tel. 320 9384295 Fax 051 3513771

Dettagli

Social